Qi Gong, sviluppare e coltivare l’energia, è un antica arte taoista la cui origine si perde nella notte dei tempi. Essa si compone di movimenti lenti, e sincronizzati tra loro con la respirazione e concentrazione.
Anticamente quest'Arte era conosciuta come:

  • Tuna, ingestione e inspirazione di Qi (soffio vitale),
  • Taoyin guida e conduzione di Qi,
  • Yangshengfa metodo per “Nutrire la Via” e “Conservare il Principio Vitale” che indicavano azioni inerenti alla respirazione e al controllo delle energie.

Queste definizioni negli ultimi secoli sono man mano scomparse, ma il concetto ad esse sotteso è comunque pervenuto fino a noi. Nel Regno di Mezzo il Tao Yin QI Gong, era tradizionalmente associato alle arti marziali del Wudang e di Shaolin, e naturalmente alle cosiddette Arti Interne come il Tai Chi Chuan. Esso serviva per aumentarne le prestazioni marziali ma anche come pratica di “Lunga Vita”. Il Qi Gong oggi è parte fondamentale della medicina tradizionale cinese.
Viene insegnato alle persone per migliorare la loro capacità di superare la malattia e riacquistare la salute. Infatti, in Cina, gli agopuntori e gli operatori di tuina a sostegno della loro attività praticano Qi Gong. Inoltre, tradizionalmente, il Qi Gong è anche praticato nella coltivazione spirituale dei monaci taoisti, accanto alla meditazione.
Oggi, in Occidente, il Qi Gong si sta sviluppando incontrando un grande entusiasmo, come risposta ai problemi moderni di stress, pusturali, promuovendo il mantenimento della salute e il miglioramento della qualità della vita (benessere, vitalità…).
Il Tao Yin-Qi Gong è una disciplina completa e autosufficiente, all'interno dei corsi si effettueranno pratiche di stretching dei meridiani, scioglimenti articolari come le 9 ruote, antiche pratiche come gli 8 Pezzi di Broccato, i suoni segreti ecc..

......................................